Sestriere, Vialattea, Alba e la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba: l’unione fa la differenza!

ALBA – Il Piemonte è un territorio dalle mille risorse che è stato “scoperto” grazie anche allo sport. Tra gli eventi che più hanno contribuito maggiormente alla crescita turistica internazionale della regione sono stati senza dubbio i Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, i grandi appuntamenti sciistici, e non solo, ospitati a Sestriere e in Vialattea, le tappe ciclistiche del Giro d’Italia ed anche la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba capofila di una tradizione enogastronomica.

Elementi ricorrenti, guardando ad un passato recente, che sono d’attualità per quanto riguarda il presente ed il futuro di un territorio straordinario dalle infinite risorse che se miscelati sapientemente tra di loro possono tradursi in pacchetti turistici, di alto gradimento, decisamente appetibili da una clientela nazionale ed internazionale.

Questi gli argomenti approfonditi, domenica 27 ottobre ad Alba, presso la Sala d’Onore Banca d’Alba nel corso dell’incontro tra Sestriere e le Montagne Olimpiche della Vialattea ed i Territori Patrimonio dell’Umanità di Langhe, Monferrato e Roero promosso dall’Associazione Qualitaly ed inserito tra gli appuntamenti della 89° Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba.

Lo sport, con lo sci ed il ciclismo, i grandi eventi come la Coppa del Mondo di Sci Alpino Femminile a Sestriere, il 18 e 19 gennaio 2020, e la penultima tappa del Giro d’Italia la Alba-Sestriere del 30 maggio 2020, rappresentano nell’immediato la prima strada da seguire in una logica di condivisione di opportunità di sviluppo dei territori con il coinvolgimento di un’intera Regione. Un argomento che ha trovato d’accordo i relatori della conferenza, ovvero, i primi cittadini Carlo Bo (Alba) e Gianni Poncet (Sestriere), Massimo Bonetti (Presidente del Consorzio Turistico Via Lattea), Alberto Fumi (direttore di langheroeromonferrato.net), Liliana Allena (Presidente Fiera Internazionale Tartufo Bianco d’Alba) e Massimiliano Panero (Presidente dell’associazione Qualitaly), moderatore dell’incontro.

A chiusura della conferenza è emersa la volontà di creare a breve una cabina di regia e di coordinamento molto stretta tra Sestriere e le Montagne Olimpiche della Vialattea e le Colline Patrimonio UNESCO. Un gruppo di lavoro, a contatto diretto con il territorio, volto a promuovere le rispettive eccellenze e i principali appuntamenti in programma.

Dopo il brindisi con l’innovativo vermouth Hempatico alla canapa e la salsa da formaggi al Nebbiolo d’Alba di Valdinera il pomeriggio si è concluso all’interno del padiglione “Alba Truffle Show”. A tenere banco è stato lo show cooking dello Chef Luca Zara (Accademia della Tradizione Enogastronomica del Piemonte) in collaborazione con l’ABC Group, rappresentata da Ilaria Perron Cabus, che hanno consentito ai partecipanti di assaporare una piccola parte delle delizie tipiche delle montagne olimpiche della Vialattea. In particolare Zara ha fornito la sua interpretazione di due piatti tipici del Piemonte la “Battuta di Fassona”, accompagnata da fonduta di toma e tartufo bianco d’Alba, e il  “bombardino”, preparato rigorosamente con Barbera Superiore d’Asti proposta dal Consorzio del Barbera e burro di alpeggio delle nostre montagne”. Inutile dire che è stato un matrimonio perfetto all’insegna del motto, “il buono fa buono”.

“Siamo felici - aggiunge Carlo Bo, Sindaco di Alba – di aver ospitato la presentazione della nuova stagione sciistica in Vialattea e della Coppa del Mondo di Sci a Sestriere.  Oggi inizia la nostra sinergia che culminerà in primavera con la penultima tappa del Giro d’Italia, un evento importante che condividiamo. Come diceva il Sindaco di Sestriere, è doveroso sfruttare al meglio quest’occasione di rilievo non solo per le nostre città. Nel tempo il nostro Ente turismo si è ampliato fino a comprendere Langhe, Roero e Monferrato, dimostrando quando sia proficuo per il territorio lavorare assieme andando oltre i campanilismi. Per questo ho proposto di creare fin da subito un tavolo di lavoro per organizzare una rete di eventi collaterali, in attesa del 30 maggio 2020. Sono fermamente convinto che si possa fare molto per valorizzare questo primo appuntamento che permetterà di conoscerci e di lavorare insieme attraverso grandi iniziative di coesione tra le nostre realtà che fanno parte delle eccellenze della nostra regione”.

“Abbiamo ospitato con grande orgoglio e piacere quest’evento promosso da Sestriere e dalle montagne olimpiche – ha dichiarato la Presidente Liliana Allena – durante l’89° Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. La sinergia tra le montagne, che sono la peculiarità del nostro splendido Piemonte, e il tartufo bianco d’Alba per la stagione invernale può essere rappresentata dal colore bianco ed anche dalle eccellenze turistiche ed enogastronomiche autentiche risorse impareggiabili per entrambi i territori. Stiamo lavorando e ragioneremo per essere a Sestriere durante la Coppa del Mondo di Sci Femminile in attesa di condividere le emozioni a pedali con la tappa Alba-Sestriere del prossimo Giro d’Italia”.

“Essere qui oggi ad Alba su iniziativa dell’associazione Qualitaly - ha commentato Gianni Poncet, Sindaco di Sestriere - a rilanciare l'avvio di una nuova stagione sciistica e il ritorno della Coppa del Mondo di Sci Alpino a Sestriere è per tutti noi motivo di orgoglio. Ringrazio Liliana Allena, Presidente della Fiera internazionale del Tartufo Bianco d'Alba, ed il Sindaco di Alba Carlo Bo con il quale condivideremo molti progetti di sinergia turistica partendo dalla promozione della penultima tappa del Giro d'Italia, la Alba-Sestriere, che ci consentirà di lanciare anche la stagione estiva e di proseguire in una logica di condivisione territoriale che non può che avere sviluppi positivi per entrambi i territori e per tutto il Piemonte”.


Ezio Romano | ufficio stampa Comune di Sestriere