Ai nastri di partenza l'8 dicembre la nuova stagione invernale

TURISMOVIALATTEA – Il panorama sul territorio dell'Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea richiama all’imminente inizio della stagione invernale anche se le nevicate di inizio novembre sono arrivate un po' in anticipo e non sono state abbondanti. Nonostante il rialzo termico di metà mese, Vialattea è riuscita a sfruttare al meglio le prime finestre di freddo e in questi ultimi giorni, grazie alla temperature decisamente più rigide, è stato possibile produrre neve anche nelle ore diurne e sull'intero comprensorio in maniera tale da creare il fondo sulle piste più in quota.

“Il quadro meteo alla vigilia di quest'avvio di stagione – commenta Massimo Bonetti, Presidente del Consorzio Turistico Via Lattea - è comunque positivo, certo non paragonabile all'innevamento record dello scorso anno quando avevamo la Coppa del Mondo di Sci. Temperature in linea rispetto alla media stagionale e l'arrivo di qualche significativa perturbazione carica di neve prima della fine dell'anno saranno condizioni ottimali per affrontare al meglio i primi mesi del 2018”.

Un debutto che segnerà il ritorno, dal 7 al 10 dicembre, Snowbreak a Sestriere dove sono attesi tantissimi giovani studenti universitari che si daranno appuntamento al Colle quattro giorni di puro divertimento.

A Pragelato durante negli ultimi due weekend di novembre è stato aperto un breve anello allo stadio del fondo di circa 2 km che ha permesso agli appassionati di iniziare praticare lo sci nordico in attesa che nuove nevicate, assieme all’innevamento programmato, possano contribuire ad aumentare i km da percorrere con gli sci stretti.

Intanto esercenti ed operatori turistici dei sei comuni dell'Unione Via Lattea (Cesana Torinese, Claviere, Pragelato, Sauze di Cesana, Sauze d'Oulx e Sestriere) si stanno preparando al primo assalto degli sciatori in occasione dell'apertura degli impianti programmata per l'8 dicembre.