Forti emozioni giù dal Fraiteve con la DH mountain bike a Sestriere

SESTRIERE –  Il Circuito Nazionale Gravitalia 2017, il 2 e 3 settembre, ha fatto tappa a Sestriere dove i campioni della down hill mountain bike si sono lanciati in picchiata dalla pista “Down Tower”. Raggiunta la vetta del Monte Fraiteve con la telecabina, i concorrenti hanno effettuato il trasferimento sino alla zona di partenza. Il percorso della “Down Tower”, preparato dal Bike Club Sestriere, parte da quota 2345 metri e si sviluppa per circa 2 km e 390 metri di dislivello, fino al caratteristico e scenografico arrivo in al Colle del Sestriere, nell’area davanti al Palazzetto dello Sport.

Le bici utilizzate in questa disciplina sono molto più simili a moto senza motore dalle quali hanno ereditato sospensioni anteriori e posteriori, ruote maggiorate, freni a disco e un telaio capace di resistere a sollecitazioni estreme. Non a caso in discesa con queste bici si viaggia più forte che in moto: parola di Gianmarco Rossi, ex  atleta Fiamme Oro campione italiano ed europeo di Enduro in moto, presente a Sestriere per seguire il figlio impegnato in gara.  
Più che pedalare, solo per rilanciare l’azione, queste bici si guidano a velocità ben superiori di quelle di un comune ciclomotore. Un po’ come nello sci, in discesa libera o in super G, si affronta una discesa composta da curve, salti, e passaggi insidiosi lungo un percorso ricco di buche e profondi canali che si scavano sempre più con il passaggio dei concorrenti.
Vincitore assoluto è stato il ligure Gianluca Vernassa (AB Devinci Italy) con il tempo di 3’07’’090 che ha preceduto di un soffio il valtellinese Marco Milivinti (GB Rifar Mondraker) staccato di poco più di mezzo secondo (0.565’’). Terza piazza per Simone Medici (Alessibici) a 2’’08.

Podio assoluto giovanissimo nella categoria femminile con la campionessa del Mondo junior in carica, Alessia Missiaggia (Team Zanolini Bike-Waldner) sul gradino più alto con il tempo di 4’06.278. Seconda posizione per Lisa Gava (AR6 – Nicolai DH Team) con 4’06’’278, seguita da Ilaria Martini (Ciclistica Arma di Taggia) con 4’37’’780.

Durante la cerimonia di premiazione degli atleti il Sindaco di Sestriere, Valter Marin, e l’Assessore, Francesco Rustichelli, hanno ringraziato il Bike Club Sestriere per la preparazione del percorso e la logistica in pista curata come in una gara di sci. Ringraziamenti estesi anche allo staff del servizio medico del 118, al Soccorso Alpino, ai Carabinieri e alla Guardia di Finanza e a tutte le associazioni che hanno garantito i servizi e la sicurezza durante l’evento.

Testo e foto: Ezio Romano