Cesana: Trofeo Monte Chaberton Sky Race

CESANA TORINESE – Si è corsa domenica 25 giugno a Cesana Torinese la terza edizione del Trofeo Monte Chaberton per la regia dell’Asd Bousson di Corsa e patrocinata dal Comune di Cesana Torinese. Alla tradizionale Skyrace, con partenza dal centro di Cesana Torinese, ascesa sino ai 3130 metri del Monte Chaberton e rientro a Cesana, da quest’’anno è stato affiancato un doppio Vertical Kilometer “Chaberton K2” con 2000 mt di dislivello positivo. In totale sono stati 315 gli iscritti, 250 al Trofeo Monte Chaberton e 65 alla Chaberton K2.

 

 

Il via in contemporanea è stato dato alle ore 9.00. I concorrenti della Sky Race (25,5 km per un dislivello positivo di 2.000 metri) sono partiti dal centro di Cesana mentre quelli della  Chaberton K2 (8km e 2000 di dislivello) hanno preso il via dalla frazione di Fenils.

 

 

Ad imporsi nel Trofeo Monte Chaberton 2017 è stato ancora una volta Christian Minoggio che non solo ha bissato il successo del 2016 ma ha abbassato ancora il tempo 2h42’37’’ contro il suo precedente primato che era di 2h45’13’’. Alle sue spalle si sono piazzati nell’ordine Luca Vacchieri (2h57’16’’) e l’intramontabile Claudio Garnier (3h00’50’’). La prima donna a tagliare il traguardi di Cesana è stata  Erica Ghelfi in 3h37’59’’. Seconda piazza per Daniela Bonnet (3h39’21’’) con Marina Plavan (3h43’42’’) a completare il podio.

 

 

Tiratissima e ricca di colpi di scena la “Chaberton K2”. Simone Eydallyn è stato il primo a tagliare il traguardo con il tempo di 1h29’50’’ ma è stato squalificato in quanto è partito senza bastoncini ed ha tagliato il traguardo con i bastoncini recuperati a metà percorso. Il regolamento (che prevede che gli atleti arrivino al traguardo con la medesima configurazione della partenza), lo estromette dalla classifica ma non cancella la sua grande prova.

 

 

La vittoria meritata  è andata Massimiliano Di Gioia (1h30’12’’) che ha lottato gomito a gomito con Eydallin. Completano il podio Paride Cavallone e Giovanni Bosio giunti assieme all’arrivo con il tempo di 1h30’57’’. Complimenti anche a Jessica Tieni vincitrice della prova femminile in 1h49’11’’ che ha preceduto nell’ordine Alma Rrika (1h53’02’’) e Cristina Dosio (1h58’07’’).