Ancora neve sulle montagne olimpiche per un finale di stagione al top!

TURISMOVIALATTEA – Una stagione coi fiocchi sulle montagne olimpiche: non è nevicato moltissimo ma sempre nel momento più opportuno. La prima importante nevicata si è registrata a fine novembre quando, in poco più di 36 ore, sono caduti 1 metro e 80 centimetri di neve sopra ai 2.000 metri d’altitudine.

Poi ancora una quarantina di centimetri di neve fresca ad inizio dicembre, prima del doppio appuntamento con l’Audi Fis Ski World Cup a Sestriere del 10-11 dicembre. A seguire altre sporadiche nevicate sono sempre arrivate al momento giusto per rinnovare il manto sulle piste e rendere il paesaggio tipicamente invernale.

L’ultima precipitazione nevosa si è registrata sabato 4 marzo con una ventina di centimetri di neve fresca sull’intero comprensorio della Vialattea. Le foto allegate sono state scattate domenica 5 marzo prima che nel pomeriggio il meteo tornasse a proporre ancora neve sulle montagne olimpiche.

Le immagini documentano condizioni ideali per garantire un entusiasmante finale di stagione da vivere sugli sci sino ad inizio primavera ed anche oltre. Infatti lo stop previsto per il 9 aprile è stato prorogato di una settimana:  su piste e impianti nelle aree di Sauze d’Oulx e Sestriere si scia sino al 17 aprile 2017. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito www.vialattea.it  

Il Consorzio Turistico Via Lattea ha predisposto per questo periodo, dal 1° al 9° aprile 2017, le promozioni Neve Primavera con prezzi a partire da 155 euro a persona per 3 notti in hotel (trattamento bad & breakfast con sistemazione in camera doppia) e 4 giorni di skipass compresi. Per informazioni: Consorzio Turistico Via Lattea, tel. 0122 755444  
https://www.turismovialattea.it/promozioni/    

“Siamo veramente soddisfatti – spiega Massimo Bonetti, Presidente del Consorzio Turistico Via Lattea -  di come sta andando questa stagione invernale. Tutti gli operatori hanno lavorato bene complice le condizioni di innevamento del comprensorio della Vialattea decisamente superiori alla media dell’intero arco alpino. I turisti hanno scelto in massa le nostre montagne ed hanno avuto modo di apprezzare piste e paesaggi che caratterizzano le stazioni del nostro comprensorio. Anche per il finale di stagione ci attendiamo presenze superiori alla media per chiudere in bellezza”.